Novità per la flotta K di Columbus Yacht

In una recente intervista rilasciata a Fraser Giampaolo Lo Conte presenta i nuovi modelli in arrivo dell’azienda italiana. Grandezza, eleganza e dinamicità, “rendono l’esperienza di bordo unica e memorabile”
Da anni di esperienza ed intuizioni nella cantieristica navale nasce il K2 da 50 metri della Columbus Yacht, uno dei nuovi yacht charter di grandi dimensioni più belli e mai ammirati sull’acqua. Già applaudita dagli operatori e dalla clientela dell’industria nautica di tutto il mondo, la nuova creazione di casa Columbus fa venire voglia di salirci a bordo per perdere i sensi e vivere un’esperienza bellissima. Ne abbiamo parlato con Giampaolo Lo Conte, ripartendo dalla sua intervista in esclusiva rilasciata a Fraser alcune settimane fa.

La flotta di yacht K, Mini K, K2 e Mini K2 nasce nel 2018 dall’idea di produrre le proprie imbarcazioni dopo averne passate tante a noleggio, afferma Giampaolo Lo Conte, owner’s rapresentative. La flotta è attualmente composta da K2, Mini K e Mini K2, in arrivo per questa estate. “Lo yacht K adesso è rinominato MRS D, in precedenza faceva parte della linea Columbus Sport 40 e fu una decisione importante per il destino dell’azienda – continua Giampaolo Lo Conte – visto che da quella linea è nata poi tutta la flotta di successo, comprendente Mini K, K2 e Mini K2 (dai un’occhiata a questo link nel sito ufficiale , ndr)  trovando una famiglia di cantieri navali con cui andavano molto d’accordo, appartenenti al Gruppo Palumbo”. 

Utilizzare l’esperienza acquisita con gli yacht della flotta K e costruire con il Gruppo Palumbo ben altri due yacht è stata una mossa vincente: lo yacht piccolo e veloce sarebbe servito all’uso quotidiano e al divertimento con gli amici, quello più grande, invece, avrebbe guadagnato la scena mondiale dello yachting offrendo specifiche caratteristiche per il noleggio ad uso aziendale e familiare. Ovviamente, Palumbo rimane il partner di produzione anche per il Mini K2 in arrivo questa estate.

Tutti i nostri concept di costruzione nascono per soddisfare le esperienze di bordo e le destinazioni desiderate da chi acquista o noleggia gli yacht”, continua Giampaolo Lo Conte, che ci tiene ad affermare che “la brand identity è una sola e si trova sotto l’egida di Palumbo”. Prendiamo ad esempio la Mini K, costruita per uno yachting quotidiano, è una imbarcazione fantastica, divertente, molto gettonata tra Miami e le estremità orientali di Long Island. Il K2, invece, nato nella nuova linea Sport 50, offre spazi molto più ampi ed è stato progettato per portare una vera personalità di rilievo sulle acque, insieme ad un’esperienza di primo livello con caratteristiche insolite per yacht di queste dimensioni, come ad esempio la grande palestra professionale. La differenza la si nota anche nella struttura dell’imbarcazione, che vanta una sovrastruttura in alluminio molto resistente che non presenta restrizioni nemmeno per la velocità massima di 21 nodi.

Nell’intervista di Giampaolo Lo Conte a Fraser leggiamo anche alcuni interessanti aneddoti sui cantieri di produzione, dove si vivono “delle vere e proprie esperienze uniche di costruzione, con le quali vediamo le nostre idee prendere forma, è come un viaggio emozionante che parte dalle scelte fatte e arriva dritto al risultato che ci si era prefissati […] quando lo yacht è pronto, poi, non vedi l’ora di lasciare gli ormeggi per partire”. La combinazione di tutte le caratteristiche tecniche, l’esperienza di noleggio o di acquisto e la bellezza della flotta K, capace di coniugare grandezza, eleganza e dinamicità, “rendono l’esperienza di bordo un’esperienza memorabile”.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *